Nuova Generazione

Gallery_gamma_flexibowl_no_logo

Datasheet - FlexiBowl® 2.0

Quick Configuration Tool - FlexiBowl® 2.0

    Viability Test Sheet -
    FlexiBowl® 2.0

      3D Step Files

      Tramogge Lineari 2.0

        Tramogge Motorizzate 2.0

          FlexiBowl® 2.0

            Linee Guida Per L' Installazione

            Scarica le linee guida per l' installazione

            Linee guida per l' istallazione di FlexiBowl® e per la realizzazione del sistema di alimentazione

            1. La struttura di sostegno sulla quale è installato FlexiBowl® deve essere il più rigida possibile, in modo da minimizzare la trasmissione delle vibrazioni alla telecamera.
            2. Il robot deve essere in grado di prendere le parti sull’intera area di visione di FlexiBowl® con ogni angolazione necessaria. È fondamentale assicurarsi che non ci sia collisione fra il braccio del robot e FlexiBowl®.
            1. La telecamera deve essere installata in modo rigido, centrata e verticale sopra l’area di prelievo del FlexiBowl®, in modo da rendere visibile l’intera superficie. Si consigliano delle regolazioni in tutte le direzioni ed un fissaggio saldo. Per dettagli vedere l’handbook e i disegni nell’area Download del sito.
            1. Per scegliere il corretto sistema di visione si deve tenere in considerazione che la telecamera deve essere in grado di determinare in maniera accurata la posizione delle parti e rilevarne tutti i dettagli necessari, che il sistema di visione sia in grado di gestire tutte le telecamere necessarie con un tempo di elaborazione compatibile con il tempo ciclo richiesto e che sia in grado di gestire il database di ricette per tutti i modelli da alimentare.
            1. Il robot deve spostarsi dall’area di visione della telecamera il più velocemente possibile dopo aver prelevato un pezzo, per consentire di scattare una nuova foto il più rapidamente possibile. Il robot non deve ostruire l’area di visione della telecamera durante il posizionamento delle parti o qualsiasi altra operazione
            1. Minimizzare ogni disturbo creato della luce ambientale. Eventuali raggi diretti di luce solare devono essere prevenuti in ogni caso, anche quando si usano filtri infrarossi.
            1. In caso di applicazioni con toplight, per avere un’illuminazione omogenea, la dimensione della luce deve essere adeguatamente dimensionata rispetto all’area di prelievo.
            1. In applicazioni particolari, a causa delle movimentazioni del FlexiBowl®, può accadere che alcune parti fuoriescano dalla zona di presa. In base al tipo di parti ed ai requisiti dell’applicazione, potrebbe essere necessario installare delle protezioni dedicate. Queste però non devono ostacolare l’area di prelievo del robot.
            1. Se viene usata una pinza, le dita della pinza del robot devono essere il più sottili possibile, così da dover riservare il minor spazio possibile come zona libera per il prelievo. Dove possibile, è sempre consigliabile l’utilizzo di sistemi di presa che non creino ingombri (es. ventose o prese da dentro/sopra al pezzo).
            1. Per i sistemi dove è richiesta un’elevata accuratezza (alcuni decimi di un mm), si consiglia di utilizzare delle “pinze di ricentraggio” o dei “posaggi intermedi di ricentraggio” per garantire la massima accuratezza sul deposito finale.
            1. È sconsigliato eccedere il valore del carico massimo o il peso totale delle parti.
            1. Il sistema FlexiBowl® è basato su un principio random, quindi la disponibilità delle parti non è sempre costante nel tempo. Quando si parla di prestazioni, si intende dunque la “cadenza media” di alimentazione, ovvero il tempo medio di presa/deposito del pezzo, preso in un arco temporale di alcuni minuti, non tenendo in considerazione eventuali tempi di attesa dovuti ad altre parti dell’impianto. Si possono effettuare test per determinare i tempi ciclo di ogni parte e verificare se e quanto spesso possano accadere dei ritardi.
            1. L’alimentazione simultanea di più parti diverse nello stesso alimentatore è possibile solo in casi eccezionali. Si consiglia di consultare ARS per questo tipo di applicazioni.
            1. Nel caso in cui siano presenti nell’area di visione parti diverse da quelle da alimentare, esse non verranno riconosciute dalla telecamera e non verranno prelevate. Ciò non creerà problemi al sistema in sé, ma la performance di tempo ciclo finale potrebbe subire effetti negativi, fino all’eventuale “saturazione”.
            1. La rimozione da parte del robot di parti “errate” è possibile solo in casi estremamente eccezionali. Si consiglia di consultare ARS per questo tipo di applicazioni.